Associazione Ligure Giornalisti

Appello della CLAN FNSI e Associazione Ligure ai candidati: ecco le prime adesioni

marzo 2, 2018 News No Comments
Precariato multitasking per i Giornalisti freelance

Sono in tutto 14 i primi candidati liguri che hanno aderito all’appello lanciato dalla Clan, Commissione Nazionale Lavoro Autonomo della Fnsi, e condiviso dal direttivo dell’Associazione ligure dei giornalisti rivolto a tutte le forze politiche in campo in Liguria alle elezioni del 4 marzo per chiedere un impegno nei confronti della categoria nel contrasto al precariato giornalistico.

I temi contenuti nell’appello sono stati condivisi da candidati appartenenti a diversi partiti e schieramenti e tra loro anche dal ministro della Difesa Roberta Pinotti e dal ministro della Giustizia Andrea Orlando che, informato sul documento, ha aderito pur non essendo candidato nelle liste liguri.
Stop ai giornalisti autonomi senza diritti e sottopagati” e un impegno a sostenere nella prossima legislatura temi legati alla vita professionale di cronisti precari e freelance da riportare al centro dell’agenda politica nazionale: questo il cuore del documento nel quale i giornalisti chiedono alla politica di sostenere nella prossima legislatura, nel nuovo Parlamento e nelle azioni politiche del prossimo Governo, il lavoro necessario per traguardare misure attese da tempo quali l’emanazione del decreto con i parametri per la liquidazione giudiziale dei compensi da parte del ministero della Giustizia, la piena attuazione della legge sull’equo compenso ai giornalisti lavoratori autonomi oltre ad aiuti nello sviluppo di un’informazione digitale di qualità e nel contrasto alla diffusione di fake news ed hate speech, sempre più diffusi in rete.
All’appello hanno risposto ad oggi per il Partito Democratico la stessa Roberta Pinotti e Sergio Rossetti, che hanno dato la loro adesione.
Hanno aderito inoltre i candidati liguri del M5S Lucia Sommovigo e Terenzio Dazzini.
Per LeU i primi a sottoscrivere l’appello sono stati i candidati Luca Pastorino, Stefano Quaranta, Sergio Acquilino, Carla Nattero, Felice Besostri, Roberto Amen, Daniela Tedeschi ed Erminia Federico.
Adesioni sono state registrate anche dal gruppo di candidati di Potere al Popolo Genova e dall’imperiese Amelia Narciso.
Da parte del centrodestra si registra l’adesione di Edoardo Rixi per la Lega Nord.

L’obiettivo del documento è chiedere misure che incidano sulla vita e la professione di giornalisti precari, spesso sottopagati, esterni alle redazioni e che, pur rappresentando il 65% della categoria dei giornalisti italiani, lavorano spesso dietro compensi avvilenti o inaccettabili, decisi unilateralmente dal datore di lavoro senza possibilità di trattativa.
Ricordando che è ancora possibile sottoscrivere l’appello comunicandoci l’adesione all’indirizzo associazione@giornalistiliguri.it ne alleghiamo il testo integrale disponibile al link: http://www.fnsi.it/stop-ai-giornalisti-autonomi-senza-diritti-e-sottopagati-appello-della-clan-fnsi-ai-candidati-alle-elezioni.
Rimaniamo inoltre disponibili prima e dopo le elezioni assieme alla Fnsi e alle sue articolazioni regionali al più ampio confronto sui contenuti e sulla situazione della categoria.

Associazione ligure dei giornalisti


0 comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *