Associazione Ligure Giornalisti

Insulti e minacce al segretario Usigrai durante l’assemblea del Tg2: solidarietà di Fnsi e Cdr Rai

febbraio 2, 2020 Featured, News, Primo Piano, Ultimi articoli No Comments
di trapani vittorio 02

«Le aggressioni e gli insulti rivolti durante l’assemblea del Tg2 nei confronti dell’Usigrai e del suo segretario Vittorio Di Trapani, segretario generale aggiunto della Fnsi, vanno respinte con la dovuta determinazione. Di Trapani e l’Usigrai hanno difeso sempre e comunque la Costituzione antifascista e antirazzista attorno alla quale si è ritrovata la maggioranza che oggi guida la Fnsi”.

“Non si tratta del primo attacco, visto che, nelle scorse settimane, alcuni degli oppositori, anche con la sponda di qualche sparuto collega in altri enti della categoria, hanno cercato persino di mettere in discussione il concorso per la selezione di 90 giornalisti e la stabilizzazione di 250 colleghi che oggi lavorano in Rai senza il giusto contratto». Lo affermano Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi.

«La Federazione nazionale della Stampa italiana – aggiungono -, che si riconosce nel documento firmato da tutti i Comitati di redazione delle testate nazionali della Rai, non consentirà a nessuno di violare le regole statutarie e di ricorrere a modi e metodi che non possono essere né tollerati né consentiti».

Anche i Comitati di redazione di Tg1, Tg3, Gr, RaiNews24, Tgr, Rai Sport, Rai Parlamento, Ufficio Stampa esprimono piena solidarietà al segretario Usigrai, Vittorio Di Trapani, che giovedì ha subito un tentativo di aggressione durante un’assemblea di redazione del Tg2. Stigmatizziamo simili episodi antisindacali che rivelano un clima preoccupante in azienda. Auspichiamo e chiediamo per i colleghi del Tg2 l’immediato ripristino di un dialogo leale e rispettoso delle opinioni di tutti. Siamo coinvolti in prima linea nella tutela e nella promozione dei valori di libero confronto e di rispetto che l’Unione Sindacale dei Giornalisti Rai incarna e sostiene.


0 comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *