Associazione Ligure Giornalisti

Juric

L’allenatore del Genoa Juric insulta un giornalista nel dopo partita

novembre 12, 2018 No Comments

L’Associazione Ligure di Giornalisti e Il Gruppo ligure Ussi stigmatizzano il comportamento dell’allenatore del Genoa Ivan Juric che – nel corso della conferenza stampa dopo la partita di sabato sera col Napoli – ha risposto con maleducazione e parolacce a una domanda di un collega.

Nel pieno rispetto dei ruoli, invitiamo il mister rossoblù ad esprimere le sue opinioni come sempre in assoluta libertà ma senza eccessi verbali. Crediamo si tratti di un precedente pericoloso, per chi tutti i giorni è chiamato a svolgere la nostra professione.

Domandare è lecito, rispondere è cortesia: soprattutto è opportuno rispondere con un linguaggio adeguato non solo a beneficio dei colleghi ma anche di chi segue i servizi giornalistici, in questo caso gli appassionati di sport. E ricordiamo che Ivan Juric e al Genoa che i cronisti, nelle conferenze stampa e nelle interviste, fanno domande per raccontare i fatti. La nostra speranza è che la vicenda resti un episodio isolato.

Associazione ligure dei Giornalisti
Gruppo ligure USSI

 


230_Roberto_Tomasi

AUTOSTRADE, LE CONFERENZE STAMPA PER POCHI E LE DOMANDE VIETATE: PROTESTA IL GRUPPO CRONISTI

dicembre 3, 2019 No Comments

L’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi lunedì scorso, 2 dicembre, era in visita a Genova. In tale occasione la società ha ritenuto opportuno far presente la cosa ad un ristretto numero di giornalisti, appartenenti a testate selezionate, nascondendo tale presenza a tutti gli altri organi di informazione, anche in presenza di richiesta di spiegazioni e conferme da parte di questi ultimi.

Continua a leggere...

MARCO DE BENEDETTI PRESIDENTE GEDI GRUPPO EDITORIALE SPA

Sciopero delle firme nei giornali del Gruppo Gedi

novembre 21, 2019 No Comments

Il coordinamento dei Comitati di redazione del gruppo Gedi News Network (Gnn) riunito a Roma nella sede della Fnsi esprime «solidarietà con i lavoratori poligrafici che lottano contro il piano di ristrutturazione che ne prevede il taglio di 121 unità su 280». Il piano di riorganizzazione delle attività poligrafiche, rilevano i Cdr in una nota, «impatterà in modo pesante anche sul lavoro dei giornalisti, rendendo impossibili alcune attività».

Continua a leggere...

16E35CD3-B7EE-4DCC-9080-9C0AC490C0CF

GIORNALISTI NELLA PA, LA FNSI INCONTRA L’ARAN

novembre 20, 2019 No Comments

Il segretario generale della Federazione nazionale della Stampa Italiana, Raffaele Lorusso, accompagnato dalla vice segretaria Alessandra Costante e dal vice direttore Tommaso Daquanno, ha incontrato il presidente di Aran (Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni) Antonio Naddeo.

Continua a leggere...

16A6936B-99E8-48D8-AA00-66DF3D7D9029

Sciopero al Secolo XIX, la solidarietà della Fnsi

novembre 20, 2019 No Comments

Oggi la redazione de Il Secolo XIX sciopera. Il giornale domani non sarà in edicola e il sito, nella giornata di protesta, non sarà aggiornato. Lo annuncia il Comitato di redazione del quotidiano che, in una nota, spiega: «Con questo sciopero vogliamo accendere un faro sull’inaccettabile piano di ristrutturazione del lavoro poligrafico che riguarda Gnn, controllata del gruppo Gedi. Un piano che prevede 121 esuberi a livello nazionale e 27 esuberi su 38 lavoratori poligrafici al Decimonono, oltre che l’accentramento del lavoro grafico su Torino».

Continua a leggere...

20191114_200351

SCIOPERO DELLE FIRME AL SECOLO XIX

novembre 19, 2019 No Comments

Sciopero delle firme al Secolo XIX, all’interno dello stato di crisi proclamato dopo la presentazione del piano di ridimensionamento del personale poligrafico presentato dal gruppo Gedi. Ecco il comunicato del Cdr.

Continua a leggere...

ASSOSTAMPA LIGURE SOLIDALE CON I POLIGRAFICI DEL GRUPPO GEDI

novembre 19, 2019 No Comments

L’Associazione ligure dei giornalisti è solidale con i lavoratori poligrafici che lottano contro il piano di ristrutturazione presentato dal gruppo Gedi  News Network (Gnn) presente in Liguria con Il Secolo XIX e le redazioni locali de La Stampa.

Continua a leggere...

Sede_Il_Secolo_XIX

Tagli al personale poligrafico: sciopero al gruppo Gedi. Redazione del Secolo XIX dichiara lo stato di agitazione

novembre 16, 2019 No Comments

Il Secolo XIX domani non sarà in edicola: il personale poligrafico aderisce infatti alla giornata di sciopero proclamata in tutte le aziende del gruppo Gedi. Contestualmente i giornalisti hanno dichiarato lo stato di agitazione. Ecco il testo del comunicato del Cdr.

Continua a leggere...

6f03f02ca3af102b5f032990624746f6

Giornalisti nella Pa: incontro tra Fnsi e ministra Dadone

novembre 7, 2019 No Comments

Il segretario generale della Federazione nazionale della Stampa italiana, Raffaele Lorusso, accompagnato dal vicedirettore Tommaso Daquanno, è stato ricevuto dalla ministra per la Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone. Nel corso dell’incontro, sono stati discussi i temi legati alla definizione del profilo del giornalista nella pubblica amministrazione e alla salvaguardia delle posizioni contrattuali definite in modo autonomo da alcune Regioni nel corso degli anni.

Continua a leggere...

711a9a0dfe80d6d234497e4659f0061c

Conferenza Cdr, no a prepensionamenti senza interventi strutturali sul lavoro

novembre 6, 2019 No Comments

No a una nuova stagione di prepensionamenti senza contestuali interventi strutturali sul lavoro, sul contrasto al precariato e sulla previdenza. Lo ribadisce la Conferenza nazionale dei Comitati e fiduciari di redazione, riunita oggi a Roma, pronta alla mobilitazione generale già in occasione dei dibattito parlamentare sulla legge di bilancio.

Continua a leggere...


macelloni marina 3

Inpgi: la relazione di Marina Macelloni al preventivo 2020

novembre 3, 2019 No Comments

Il Consiglio generale dell’Inpgi ha approvato il bilancio preventivo per il 2020. Ecco la relazione della presidente Marina Macelloni:

“I numeri dei bilanci di assestamento 2019 e preventivo 2020 confermano gli andamenti che abbiamo visto negli anni scorsi con un’ulteriore perdita, nel primo semestre di quest’anno, di 400 posti di lavoro. Questa dinamica, ormai riconosciuta da tutti gli attori del sistema, ci ha portato ad ottenere, nel giugno scorso, la legge che ci consentirà di ampliare la nostra platea.

Continua a leggere...